Costa Brava, tra spiagge nascoste e bellezze da scoprire

La Catalogna è una terra dalle mille opportunità per un viaggio all’insegna del relax, del divertimento e di esperienze uniche tutte da vivere. specialmente in Estate, quando nei suoi oltre 600 chilometri di costa offre lunghe distese di spiaggia e mari cristallini. In location una più bella dell’altra, tra silenzio e vegetali, che ben si adattano alle esigenze di tutti: dagli amanti della natura selvaggia e incontaminata, alle famiglie con bambini. Fino di nuovo a luoghi in cui potersi rilassare insieme ai propri amici a quattro zampe.

Ma non solo. Perché questo è un luogo di nuovo ricco di angoli nascosti, di scorci da cartolina raggiungibili esclusivamente in barca o a piedi. Per chi voglia avventurarsi in un’esperienza unica attraverso paesaggi e percorsi naturali dal fascino surreale e dalle incantevoli atmosfere. Come quelle che si possono trovare in Costa Brava, la costa della Catalogna che va da Blanes fino al confine francese, a Portbou. Tesoro di rara bellezza tutto da scoprire.

Per esempio Cala Corbs, tra la città di Palamós e Calella de Palafrugell, una caletta protetta dal vento e dalle onde che prende il suo nome dal cormorano e che si caratterizza per uno scenario color blu turchese intenso. Qui è possibile arrivarci partendo da Platja de Castell e percorrendo un sentiero immerso nella pineta in circa 30 minuti.

Senza lasciare il comune di Palamós c’è Cala Estreta, che per alcuni abitanti del luogo è la più bella cala della Catalogna intera. Una spiaggetta dalle dimensioni ridotte, circondata e nascosta tra le verdi pinete e le scogliere a picco sul mare che si caratterizza per la presenza di uno scoglio a forma di doppia mezzaluna, donando ancora più fascino a un luogo che già di per sé regala colori ed emozioni uniche.

Per gli amanti dei fondali bassi, del mare cristallino e dei ciottoli ,una tappa d’obbligo in Costa Brava è Cala Tavallera. Perla di indiscussa bellezza che si trova a una delle estremità del sentiero GR11, o Senda Pirenaica, il suggestivo e leggendario percorso lungo circa 788 km che collega l’Oceano Atlantico con il nostro Mar Mediterraneo. E che dona come pegno del lungo tragitto un luogo di infinita magia dai tratti paradisiaci.

Cala de la Font Morisca è il luogo ideale per chi vuole vivere un’avventura, in seguitoché la si può raggiungere solo attraverso un sentiero piuttosto difficile da percorrere che inizia ai giardini botanici di Cap Roig e che si snoda tra ripide discese e una “porta” rocciosa, Es Trau, per in seguito arrivare dritti a questa caletta in cui il tempo sembra essersi fermato. Una spiaggia di ciottoli che prende il nome da una fonte che un tempo scorreva nella cala. E da cui, si narra, i Saraceni bevvero prima di darsi alla fuga dalla regione.

Infine, altra spiaggia della Costa Brava di sicuro effetto è Cala de Sa Futadera, o Cala dei 300 scalini, a Tossa de Mar. Qui potrete trovare sabbia finissima e scogliere ricche di vegetali e colori da perdere il fiato. Una perla naturale di rara bellezza sia fuori che dentro l’acqua, ove si possono ammirare un gran numero di rocce sommerse, casa di un’alta concentrazione di flora marina di ogni tipo. Un luogo che saprà incantare gli amanti delle immersioni e chi ancora non sa di esserlo.

Tutte spiagge caratteristiche, suggestive e che vi faranno innamorare di questa terra unica, piena di energia e di tutto ciò che serve per vivere un’esperienza indimenticabile.

Articoli correlati

Articoli più recenti