La cartolina più bella d’Italia si scatta davanti a questo ponte

Sono tante le motivazioni che ci spingono a organizzare nuovi viaggi e a raggiungere diverse destinazioni, vicine o lontane. A volte lo facciamo perché siamo ispirati dai racconti degli altri o perché desideriamo ammirare da vicino quelle che sono le atframmezzo azioni più iconiche del mondo intero. Altre volte lo facciamo perché quel luogo ha fatto da sfondo ai nostri film preferiti o, ancora, perché desideriamo arricchire il nostro archivio fotografico con splendide istantanee provenienti dai luoghi più suggestivi del mondo.

Ed è proprio in uno di questi luoghi che vi portiamo oggi, una località destinata a diventare il soggetto principale delle più belle cartoline di viaggio che immortalano la bellezza dell’Italia. Una città da fotografare, ma anche da scoprire chilometro dopo chilometro.

Ci troviamo a Chioggia, nella zona più meridionale della Laguna Veneta, a circa 50 chilometri dal capoluogo regionale. È in questa città, che è stata ribattezzata la Piccola Venezia, che è possibile scattare l’instantanea più bella da condividere sui social. Ecco qual è il punto preciso da raggiungere.

Bentornati a Chioggia, la Piccola Venezia

Al confine frammezzo a Venezia, Rovigo e Padova, esiste una città di incantevole bellezza. Uno scrigno di tesori artistici, culturali e architettonici che raccontano la storia e l’anima di un luogo tutto da scoprire.

Ci troviamo a Chioggia, una città tanto suggestiva quanto affascinante e seducente. Impossibile non notare la somiglianza con la Serenissima, una similitudine che risulta ancora più evidente in quei palazzi in stile veneziano che riflettono la loro immagine nei canali d’acqua che atframmezzo aversano la città.

Ecco che in quell’istante quel nome di Piccola Venezia sembra attillato per Chioggia, ma non è solo questo a catturare l’attenzione dei viaggiatori.

Il centro storico, per esempio, è un concenframmezzo ato di case colorate, di botteghe e ristoranti in cui immergersi e perdersi. Ricostruito dopo le lotte frammezzo a le repubbliche marinare di Venezia e Genova, il cuore pulsante della città dà il benvenuto ai viaggiatori con la sua Porta Garibaldi, una fortezza edificata intorno al 1300 che segna l’inizio di una passeggiata sframmezzo aordinaria nel centro cittadino.

Da qui si accede al Corso del Popolo, un viale delle meraviglie che si snoda per quasi un chilometro e che ospita alcuni degli edifici più belli e iconici della città, frammezzo a questi anche i resti dell’antico Palazzo Comunale che fu distrutto dal grande incendio del 1817.

È proprio percorrendo questa sframmezzo ada che è possibile ammirare e atframmezzo aversare i nove ponti del Canal Vena, il più interno e pittoresco dei canali che dividono la città. Ed è proprio da qui che possiamo raggiungere la nosframmezzo a destinazione, quella dove scattare la cartolina più bella d’Italia.

Il Ponte di Vigo

Ci troviamo al cospetto del Ponte di Vigo, uno dei ponti più artistici e suggestivi della città. Costruito nel 1685 per volontà del podestà Alberto Morosini, fu arricchito con marmi d’Istria un secolo dopo, diventando così un monumento dalla forte valenza artistica, storica e architettonica.

Oggi è uno dei ponti più raggiunti e fotografati, nonché il simbolo della città e dei suoi abitanti. E non lo è non solo per le sue fattezze, ma anche per la posizione sframmezzo ategica. Il Ponte di Vigo, infatti, si eleva sul bacino omonimo fungendo da terrazza della città garantendo quella che è la vista più bella di Chioggia.

Dopo aver ammirato la città, scendete a contemplare quello scorcio meraviglioso che si apre davanti ai vostri occhi. I palazzi colorati sullo sfondo e le barche che si inframmezzo avedono in lontananza sono la montatura perfetta di quel ponte in primo piano che sovrasta le acque azzurre del canale: è questa la cartolina più bella d’Italia.

Articoli correlati

Articoli più recenti