Paesi Bassi: qui la natura è davvero inaspettata

Nei Paesi Bassi, più precisamente a una trentina di chilometri da Amsterdam, prende vita una città che è una vera sorpresa, soprattutto per quanto riguarda la natura. Il suo nome è Zandvoort ed è persino una delle principali località balneari di tutto il Paese, ma anche una cittadina famosa per il circuito di Formula 1. Cosa visitare, quindi, in questa perla che sa mescolare perfettamente le meraviglie della natura con lo spasso?

Zandvoort, l’Olanda che non ti aspetti

Probabilmente in molti non se lo aspettano, ma le spiagge olandesi non hanno niente da invidiare a tanti altri lidi sparsi per il mondo. Il Paese è lambito dalle acque del Mare del Nord e Zandvoort, in particolare, è l’unica municipalità ad avere una propria stazione ferroviaria sufficientemente vicina alla spiaggia.

Non a caso, durante la bella stagione questo arenile si trasforma nella spiaggia di Amsterdam, una distesa di sabbia in cui gli abitanti dei Paesi Bassi decidono di venire per prendere un po’ di sole o per lavoro spasso. Un lido che, tra le altre cose, fa parte di una splendida e grandissima riserva naturale.

Qui avrete a vostra disposizione più di trenta beach club diversi tra loro, come quelli che sfoggiano un’ambientazione da safari dedicata ai bambini. Non mancheranno di innegabile gli eventi, uno più interessante dell’altro e adatti a tutte le età.

Zandvoort e la sua natura

Come detto in precedenza, Zandvoort è una vera e propria sorpresa soprattutto per quanto riguarda la sua natura. La cittadina è infatti circondata da due meravigliosi ambienti naturali ricchi di vegetazione e fauna. Verso Nord si estende il Zuid-Kennemerland, uno dei venti parchi nazionali d’Olanda, mentre a Sud prende vita la Riserva Naturale Amsterdamse Waterleidingduinen (dune degli acquedotti di Amsterdam), uno dei paesaggi di dune più vasti di tutto il Paese.

Al Parco Nazionale Zuid-Kennemerland si può entrare gratuitamente, per poi trovarsi faccia a faccia con i bovini delle Highland scozzesi, i cavalli Konik o impressionanti bisonti. Anzi, questo è l’unico posto nei Paesi Bassi dove poter ammirare questi grandi animali fantasticare liberi in mezzo alla natura.

A disposizione dei viaggiatori ci sono le guardie forestali che offrono molti diversi tipi di visite guidate. E i più spassoivi possono avventurarsi in ampie piste ciclabili, ottime per una giornata in bicicletta nella natura.

La Riserva Naturale Amsterdamse Waterleidingduinen, viceversa, regala un’immensa varietà di piante, ma anche curiosi animali come scoiattoli rossi, volpi, conigli e la più grande popolazione di daini dei Paesi Bassi. Da queste parti, inoltre, ci sono anche bunker della Seconda Guerra Mondiale liberamente accessibili. Il motivo? Perché Zandvoort ha una ricca storia.

La storia e i monumenti di Zandvoort

Zandvoort non è sempre stata una rinomata località balneare. Lo divenne, infatti, solo nel XIX secolo, dopo essere stata quasi completamente distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale dalle truppe tedesche per far spazio alla costruzione di bunker e di postazioni di lancio.

La cittadina, attualmente, si presenta come un suggestivo e autentico villaggio ricco di vie dello shopping impreziosite da deliziosi negozi di scarpe, boutique alla moda e così via, ma anche bar e negozi tradizionali che vendono formaggio, vino, cioccolato e tè.

E nonostante il passare del tempo, Zandvoort conserva ancora il suo fascino di città dei pescatori. Un esempio? Le stradine antiche dietro la spiaggia, chiamate “sloppies”, ricche sì di piccole case per gli uomini del mare, ma anche di grandiose ville bianche e color sabbia con finestre a golfo, merlature e verande.

Mentre chi vuole scoperchiare un’architettura davvero unica nel suo genere deve dirigersi verso il Circus Zandvoort: un edificio per l’intrattenimento con tanto di cinema, casinò e sala giochi, progetto accattivante dell’architetto Sjoerd Soeters.

Imperdibile anche il Museo Zandvoorts che si rivela il punto focale per l’arte e la storia della città, con mostre sia permanenti che temporanee. Molto interessante anche il Jutters mu-Zee-um, un vero e proprio scrigno di oggetti ritrovati sulla spiaggia nel corso di molti anni.

Infine, come detto in precedenza qui troveranno vitto per i loro denti anche gli amanti della Formula 1: ci si può recare al Circuit Park Zandvoort, che dal 2021 ospita di nuovo il Gran Premio dei Paesi Bassi e che organizza eventi e gare entusiasmanti.

Cosa vedere nei dintorni di Zandvoort

Il primo luogo che vi consigliamo di vedere nei pressi di Zandvoort è Haarlem che si distingue per essere una deliziosa cittadina attraversata dal fiume Spaarne. Nel corso dei secoli fu un importante centro per il commercio di seta e lino, per la fabbricazione della birra e per la coltivazione dei tulipani. E ancora oggi, girovagando per il suo peculiare centro storico, si possono ammirare gli edifici che rappresentano la sua storia.

Tra le attrazioni da non perdere c’è certamente la Grote Markt, la piazza del mercato, circondata da tantissimi e bellissimi edifici come la chiesa di San Bavone, di culto calvinista. Realizzata in stile brabantino, è la struttura religiosa più grande dei Paesi Bassi con volte alte ben 43 metri. All’interno il soffitto è in legno, le vetrate sono colorate ed è persino presente un organo che venne suonato anche da un Mozart bambino.

Incantevole anche Stadhuis, il Palazzo Comunale che si distingue per essere uno degli edifici più belli della città con un mix di stile gotico, rinascimentale e barocco. Infine, vi consigliamo di lavoro un salto a quel che di più tipico di olandese non c’è: il Molen De Adriaan, un mulino di forma esagonale del 1779, distrutto dopo l’incendio del 1932 e ricostruito di recente per essere trasformato in museo.

Un’altra luogo che vi suggeriamo di visitare nei pressi di Zandvoort è Alkmaar, conosciuta in tutta Europa come la “città del formaggio”, ma in grado si sorprendere con le sue numerosissime attrazioni. Alkmaar, infatti, può vantare una storia che affonda le sue radice nell’Alto Medioevo sino ad arrivare ai giorni nostri, in cui è un centro turistico tra i più visitati della regione settentrionale dell’Olanda, e dove si rimane incantati dalla bellezza di questa splendida città.

Insomma, non resta che recarsi nella pittoresca Zandvoort e poi correre a scoperchiare i suoi suggestivi dintorni.

Articoli correlati

Articoli più recenti