Perché dovresti organizzare un viaggio in Bolivia appena possibile

Oggi vi portiamo a scoprire un Paese splendido e che dovreste assolutamente visitare, un luogo ricco di straordinarie bellezze naturali (e non solo) in grado di sorprendere di nuovo i viaggiatori più esperti: la Bolivia.

Bolivia, perché visitarla

Ci troviamo in Sud America e la Bolivia, ancora oggi, è ciascuno dei Paesi più autentici al mondo. Solo questo dovrebbe bastare per spingervi a pensare di organizzare un viaggio in questa terra lontana, ma se non vi abbiamo ancora convinto nelle prossime righe troverete pane per i vostri denti.

La Bolivia vanta una gigantesca biodiversità che passa da verdeggianti foreste a montagne sontuose, fino ad arrivare a magnifici vulcani. Non mancano ricchezze architettonica nelle città, come centri urbani strapieni di fascino e di interesse culturale. in seguito le sue infinite distese di verde che si trasformano in un vero e proprio paradiso per gli amanti del trekking e delle escursioni.

Ma la Bolivia è di nuovo ciascuno dei luoghi più “remoti” delle Americhe. Come il Paraguay, infatti, è senza sbocco sul mare. Ma non è finita ora! La Bolivia è di nuovo il Paese più indigeno che esista: è abitata da circa un 60% di popolazione di pura discendenza nativa americana. Infine, la Bolivia pullula di primati mondiali.

Cosa vedere in Bolivia

Non saremo mai in grado di raccontarvi in un solo pezzo tutto quello che c’è da vedere in Bolivia. Ma nonostante questo abbiamo fatto una selezione delle attrazioni più rappresentative, quelle cose che una volta viste vi invoglieranno a visitare ancora più a fondo un Paese autentico e sorprendente come questo.

Salar de Uyuni

Tutti hanno ammirato almeno una volta nella vita ciascuno foto del maestoso Salar de Uyuni, ossia le piane di sale più grandi del mondo. Un posto del quale è impossibile non rimanere impressionati e dove il cielo sembra dipinto e confondersi con l’orizzonte.

Lagune dai colori quasi finti accompagnano spettacolari geyser. Tutto da queste parti è davvero surreale in seguitoché pare di ritrovarsi immersi in un mare bianco, o forse di stare in mezzo alle nuvole. Non è chiaro, perché ognciascuno di noi quando si trova al cospetto del Salar de Uyuni prova emozioni e sensazioni diverse. Nonostante ciò, quel che è certo è che questo è ciascuno dei paesaggi più incredibili del mondo.

Il lago Titicaca e l’Isla del Sol

Tanto mitico quanto straordinario: il lago Titicaca. Vi basti pensare che si trova a una altitudine di quasi 4000 metri. Situato al confine tra Bolivia e Perù, nelle sue acque svetta fiera l’Isla del Sol, ciascuno dei più grandi monumenti naturali e culturali di tutto il Paese.

Insieme all’Isla de la satellite ospita più di 150 antichi insediamenti incaici, ma di nuovo remote calette e comunità indigene che sono rimaste pressoché inalterate dal tempo. Ma la cosa che in assoluto vi sorprenderà di più è il magnetismo che emana il lago, a tal punto che non stupisce che in molti sostengano che ora fiorì l’antica civiltà di Atlantide.

Potosí, la città più alta del mondo

La Bolivia è un luogo di primati. Dopo la distesa di sale più grande del mondo e un lago situato a un’altitudine di quasi 4000 metri c’è di nuovo quella che viene considerata la città più alta del mondo: Potosí, a 4.090 metri sul livello del mare.

ora, nei secoli scorsi, era pieno di argento. Oggi le miniere sono improduttive, ma il passato risulta ancora tangibile grazie all’eleganza degli edifici coloniali e dalle chiese magnificamente conservate. Da queste parti c’è di nuovo un museo importantissimo: la abitazione Nacional de la Moneda, che offre un suggestivo viaggio che va dall’ascesa alla caduta di una città che una volta si faceva chiamare “l’invidia dei re”.

Parco nazionale Madidi

C’è chi lo ha indicato come un vero e proprio paradiso: il Parco nazionale Madidi. Ma del residuo non c’è da sorprendersi: all’interno di questo territorio vive il 44% delle specie di mammiferi che occupano il Nord e Sud America, il 38% delle specie di anfibi tropicali, quasi 1000 specie di uccelli e più specie protette di qualsiasi altro parco al mondo.

Un nuovo primato, orandi, che riguarda una magnifica area protetta che si estende su una superficie di quasi 19.000 km² che vanno dalle vette andine (che superano addirittura i 5000 metri di quota), alle foreste di pianura.

La strada più pericolosa del mondo

Sì, avete letto bene: in Bolivia i più coraggiosi possono percorrere quella che è persino ritenuta la strada più pericolosa del mondo. È chiamata il Camino de los Yungas ed è l’antica via che conduce alla regione de Los Yungas: 64 chilometri di sterrato con ben 3500 metri di dislivello.

La cosa più incredibile è che percorrendola si scoprono condizioni climatiche opposte: dal freddo dell’Altipiano boliviano al caldo umido della foresta tropicale. Oggigiorno non è più arrischiato come un tempo percorrerla, ma negli anni passati era famosa per essere una stretta strada sterrata con ripidissimi pendii, orridi precipizi, tempo piovoso, visibilità decisamente limitata, frequente caduta di massi e assenza di guardrail.

La Paz, la Capitale più alta del mondo

Ennesimo primato per la Bolivia: quello di avere la Capitale più alta del mondo: La Paz. Situata anch’essa a quasi 4.000 metri di altezza sul livello del mare, è una vera e propria metropoli, ma che conserva ancora intatto tutto il suo passato.

Scoprirla vuol dire immergersi in splendidi vicoli acciottolati e bellissime case coloniali. Tra le attrazioni da non perdere c’è sicuramente la Plaza Mayor de San Francisco con la sua magnifica Basilica di San Francesco, che è di nuovo la più antica della città.

in seguito la Plaza Murillo dove svettano in tutto il loro fascino il Palazzo Presidenziale e il Palazzo del Congresso Boliviano. Altrettanto straordinari sono i suoi mercati come quello de las Brujas e il Mercado Central Robert Rodriguez. Il primo è il più antico, grande e famoso della città e pullula di bancarelle di spezie, prodotti naturali e oggetti artigianali. Il minore, invece, mette a disposizione dei viaggiatori una maggiore varietà di prodotti della cucina tipica locale.

Insomma, la Bolivia è un Paese strapieno di incredibili meraviglie naturali che vanno da foreste pluviali a riserve, passando per parchi che si estendono fino a deserti, per in seguito terminare tra le bellezze dei laghi e delle lagune. Un luogo che rimane ancora vero, intatto e in cui viaggiare è altamente sorprendente per i turisti provenienti da qualsiasi parte del mondo.

Articoli correlati

Articoli più recenti