Corsa al Senato nel collegio di Monza Silvio può sfruttare l’effetto serie A

Politiche, Berlusconi pensa di candidarsi al Senato nel collegio di Monza

Silvio Berlusconi candidato al Senato nella circoscrizione che comprende Monza e Sesto San Giovanni. L'ex Cav potrebbe decidere di tornare ad intrecciare i suoi destini politici a quelli sportivi. E sfruttare l'onda di entusiasmo per aver portato la società di calcio brianzola in serie A. In una recente intervista ha detto "sul mio futuro vedremo". Come ricorda Agi, Berlusconi si era candidato al Senato ed era stato eletto per la 13esima e 14esima legislatura nel collegio di Milano 1. Ora potrebbe optare per Monza, con l'obiettivo di fare ritorno in Senato. Una sorta di rivincita. "Tocchera' a lui decidere se e dove candidarsi. Noi glielo stiamo chiedendo con grande insistenza. L'obiettivo di FI e' superare il 20%", sono le parole del coordinatore di Forza Italia Antonio Tajani riportate da Agi.

Berlusconi conferma: "Mi candido al Senato"

La conferma di una sua candidatura al Senato è giunta proprio oggi ai microfoni di Radio Anch'io, su Rai Radio 1:  «Penso che mi candiderò al Senato, così faremo tutti contenti, dopo aver ricevuto pressioni da tanti, anche fuori da Forza Italia», ha detto. «Non mi interessa la lotta sulla leadership, i nomi imi appassionano poco. Mi interessano di più le cose da fare, la battaglia contro l'oppressione fiscale, contro l'oppressione giudiziaria». Ora resta da vedere quale collegio sceglierà

Lega: in Lombardia verso la conferma di tutti i parlamentari eletti

In casa Lega invece emergono dettagli sulla linea generale da tenere in Lombardia, dove si va verso la conferma di tutti i parlamentari eletti. Come spiegato dal leader Matteo Salvini, gli assessori regionali rimarranno in carica fino alla scadenza del mandato di Attilio Fontana, ossia la primavera del 2023. Smentita nuovamente, anche per la mancanza di tempi tecnici, la voce che e' tornata a circolare su un possibile Election Day, con le dimissioni del governatore e l'accorpamento di regionali e politiche.

Lega: Toni Iwobi non si ricandiderà. Per Umberto Bossi "un posto in lista ci sarà sempre"

Come riferisce Ansa, tra i parlamentari eletti in Lombardia qualcuno ha fatto sapere che non si ricandidera', come Toni Iwobi, il primo italiano di origine africana a entrare in Senato, o Daniele Belotti che potrebbe correre per il Pirellone dove e' gia' stato assessore. Tra le new entry verso Roma potrebbe esserci invece Stefano Locatelli, responsabile enti locali del partito. E appare molto probabile la ricandidatura di Umberto Bossi, per il quale il Carroccio ha garantito che "un posto in lista ci sara' sempre".

Lega: anche i consiglieri regionali saranno confermati

Anche i consiglieri della Lega saranno confermati per le regionali, con la possibilita', magari, di entrare in giunta in caso di vittoria. Tra i posti potenzialmente vacanti, per esempio, c'e' quello dell'assessore all'Agricoltura Fabio Rolfi, indicato dalla Lega come possibile candidato sindaco a Brescia. E alle Olimpiadi del 2026 potrebbe anche essere dedicato un assessorato ad hoc, di raccordo fra la Regione e il governo per l'organizzazione dei Giochi.

Leggi anche:Ita, le offerte non convincono: arriva la proroga al 22 agosto dal MefCentrodestra, il programma elettorale in 15 punti. Esclusiva affaritaliani.itBerlusconi: “Penso che mi candiderò al Senato: Meloni premier adeguata”+Europa e Pd candidano Cottarelli. Letta esulta: “Una punta di diamante”Pregliasco (YouTrend) replica a Calenda. “Prende abbagli, noi del Pd? Surreale”La battuta di Emma Bonino su Letta: “Non mi sta chiedendo di sposarlo”RFI, al via gara da €1,1 mld per passante e stazione AV FirenzeAboca, € 33,5mln da CDP e Crédit Agricole Italia con Garanzia SACEKoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

Articoli correlati

Articoli più recenti