“Taxi abusivo? No grazie!” La campagna di Regione per la legalità

“Taxi abusivo? No grazie!”, riprende la campagna di Regione per la legalità

Riprende a Milano la campagna della Regione Lombardia contro i taxi abusivi, già lanciata un anno fa, e il messaggio che l'assessore regionale alla sicurezza, Riccardo De Corato, ha lanciato oggi dall'inaugurazione a Cadorna è che c'è “necessità che la questura di Milano faccia quello che ha fatto a Malpensa lo scorso anno la questura di Varese, che ha erogato venti daspo a questi ncc o taxi abusivi nel giro di un mese".
 

De Corato: “L’esempio di Malpensa va replicato anche a Cadorna, Centrale e Linate”

L'esempio di Malpensa, ha affermato De Corato, va "replicato anche qui a Cadorna, in Centrale e all'aeroporto di Linate, perché l'abusivismo continua senza colpo ferire. Credo allora ci voglia un intervento piu' deciso da parte di coloro che sono preposti all'ordine pubblico e alla sicurezza. L'invito che parte da questa campagna, quindi, e' al questore di Milano perchè emetta dei daspo per allontanare dagli aeroporti questi abusivi che continuano a svolgere la loro attività illegale. Varese lo ha fatto, lo può fare anche a Milano".

De Corato: “I tassisti conoscono benissimo gli abusivi”

"Sono tutte persone arci-note – ha poi sottolineato l'assessore regionale – e che i tassisti conoscono benissimo, che continuano a imperversare in stazioni e aeroporti, e credo ci voglia un intervento un po' più deciso da parte della questura soprattutto perche' a Milano già c’è una forte presenza di questi abusivi e non e' stato preso nessun provvedimento nei confronti di questi, che continuano a contare sul fatto che non essendoci provvedimenti sono presenti in maniera quasi fissa nelle stazioni e soprattutto negli aeroporti". I numeri, ha infine aggiunto De Corato, "sono enormi, parliamo di centinaia di questi abusivi che girano nelle stazioni e negli aeroporti svolgendo attività irregolare a danno di chi, come i tassisti, svolge una attivita' nell'ambito della legge".

"Taxi abusivo? No, grazie!", è ospitata da 115 stazioni di Ferrovienord

"Questi soggetti sanno di non avere nessun rischio, e credo che questo debba finire, non può continuare", ha concluso. La campagna d'informazione, che trova spazio in pannelli fissi e in altri a scorrimento e recita "Taxi abusivo? No, grazie!", è ospitata da 115 stazioni di Ferrovienord (appartenente al Gruppo Fnm), come Cadorna, e dall'aeroporto di Linate gestito da Sea, societa' a maggioranza del Comune di Milano

Leggi anche:Meloni, gli italiani la preferiscono a Draghi: Giorgia ospite a “La Piazza”Governo, Draghi bis? Elezioni ipotesi più probabile. Ecco quando e perchéLe dimissioni di Draghi sono un regolamento di conti (personale) con ContePil, inflazione e debito: l’Italia è entrata in un black tunnel senza uscitaCairo ricompra la sede di Rcs da Blackstone per 70 milioni di euro complessiviAlessia Marcuzzi in lingerie sfida la censura: il web va in tilt- FOTOVita e carriera uniche di Luciano Rispoli in un libroRenzi “sfotte” la Dadone in diretta tv, Mentana lo richiama all’ordineLeonardo, postura strategica rinnovata al Farnborough AirshowPoste Italiane: esordio vincente per la nazionale di calcioGruppo FS, al via accordo per migliorare operazioni di soccorso e sicurezza

Articoli correlati

Articoli più recenti